Anche le unghie seguono una moda

unghia-a-mandorlaL’onicotecnica e il mondo della ricostruzione delle unghie, ha visto negli ultimi anni un susseguirsi di sperimentazioni di design che hanno portato la donna ad impreziosire le proprie mani sempre più. Tra gli stili preferiti da un gran numero di ragazze, vi è quello delle unghie a mandorla che, per la prima volta, apparve a rendere più affusolate le dita della regina del burlesque Dita Von Teese, da sempre grande esperta di look anche estremo.

Ma cosa sono le unghie a mandorla?

Come dice il nome stesso, è quella forma ovale e leggermente a punta che si dona a quelle unghie già lunghe, che così possono vantare di una simmetria morbida che ricorda chiaramente le mandorle e la loro parte finale appuntita.

Quante pensassero di fare una manicure per dare alle proprie unghie questa forma, dovrebbero pensare innanzitutto, che la forma a mandorla è altamente sconsigliata per chi non utilizza lo smalto. La parte finale bianca dell’unghia infatti, subisce traumi estetici che non la rendono piacevole alla vista qualora si decidesse di non ricoprirla con smalti colorati. Al contrario, quelli più indicati per questa tipologia di unghia, sono i colori nudi ovvero il beige o il rosa. Ciò ovviamente non significa che le unghie a mandorla non siano adattissime a smalti colorati. Che si tratti di rosso ciliegia, fucsia, o color melanzana, l’importante è avere ben chiaro il tipo di abbinamento che si vuole raggiungere.

Un consiglio importante per tutte le donne che sognano di avere le unghie con questa forma, proprio come le star di Hollywood oppure le cantanti pop più famose, è però doveroso. La forma a mandorla è, per certi versi, così estrema, che non si addice alla vita di tutti i giorni. Vuoi per motivi di praticità o più semplicemente per non apparire over-tone, sarebbe ideale sfruttare questa forma di design solo per eventi particolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *