Quando i vizi portano al consumismo

prestitiPuò accadere nella vita di chiunque, l’arrivo di un momento fatidico nel quale è necessario richiedere un prestito urgente. La vita moderna, i suoi bisogni ed i nostri vizi, ci hanno insegnato a vivere spesso oltre le nostre possibilità, alla ricerca di quel sogno con cui, per decenni, la TV in primis e tutti i media ci hanno corteggiato invitandoci a consumare. Spendere così è diventato un hobby e lo shopping addirittura una malattia, se compulsivo.

Tutto questo consumismo fa sì che molte persone non riescano ad arrivare a fine mese con i loro stipendi o pensioni.
Così, gli istituti creditizi hanno inserito tra i loro prodotti i prestiti veloci ovvero quelli che vengono rilasciati nei confronti di quanti dovessero avere urgenza di fondi. A differenza di un mutuo o del più classico dei prestiti personali, quello veloce ha solitamente importi ben più esigui. D’altronde un finanziamento veloce è quello che potrebbe servire per comprare una nuova auto usata dopo che la precedente ha avuto un guasto irreparabile. Con questi finanziamenti istantanei si può anche ottenere una linea di credito per un viaggio inaspettato, oppure per qualsiasi necessità che richieda tempi risolutivi molto brevi.

Come per qualsiasi richiesta di credito presso una Banca o una finanziaria, anche nel caso dei prestiti rapidi è importante offrire determinate garanzie. Ovviamente, fattore più importante affinché un istituto sia propenso a firmare per il prestito, è avere un conto bancario presso di questo. Nessuna Banca concederà mai un prestito ad uno sconosciuto che chiede lumi allo sportello per la prima volta nella sua vita. Come le carte di credito revolving, i cui platfond non oltrepassano generalmente i 3.000 euro, i prestiti rapidi sono comunque soluzioni con un tasso di accettazione ben più alto rispetto alle soluzioni creditizie simili. Online è possibile trovare, con pochi clic, l’istituto migliore a cui chiedere un prestito e che fornirà la linea di contanti anche entro sole 24 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *